La statuina alata utilizzata come lumiera, augurio di prosperità e amore

Una statuetta dai tratti femminili, a un primo sguardo semplicemente una dama porta candela.

Invece questa “pupa cu l’ali” (bambola con le ali) è uno degli oggetti più tipici dell’artigianato di Santo Stefano Di Camastra, la città dell ceramica.





La Matrangela (madre degli angeli), così si chiama ora, è una figura che si ricollega direttamente al culto della Grande Madre. Un culto sopravvissuto per secoli in Sicilia e tramandato nella produzione ceramista fino ai giorni nostri. La produzione di questo oggetto risale alla fine dell’Ottocento/inizi del Novecento come dono alle ragazze che stavano per sposarsi come augurio di fecondità e abbondanza. Un significato di fertilità e maternità che si ritrova in molte tradizioni antichissime e che diventa ai nostri giorni un mezzo per augurare serenità e portare nelle case protezione e amore.


Proprio in virtù del suo patrimonio simbolico la Matrangela si associa immancabilmente alla funzione di portacandele. Se pensiamo che prima dell’avvento della luce elettrica nelle case erano l'unica fonte di luce, la Matrangela assumeva importanza all'interno della quotidianità casalinga.




Noi le proponiamo in azzurro e bianco, i colori della purezza.

Le nostre Matrangele sono interamente fatte a mano e senza stampi. La loro realizzazione richiede più di un mese tra lavoro, asciugatura deli materiali, cottura nei forni e raffreddamento.


374 visualizzazioni0 commenti

spedizione gratuita in tutta italia